Logo ilPrestito
Numero Verde: 800910630
Area Clientiarea Clienti

area partnerarea partner

Le News

07/10/2009 - ASSOFIN: in un mercato del credito al consumo in calo crescono le cessioni del quinto dello stipendio e le carte di credito revolving

Analizzando i dati emanati da Assofin, associazione delle società finanziarie, a consuntivo del comparto del credito al consumo nei primi sei mesi del 2009, si evince che l’erogazione dei nuovi crediti si è ridotta a 37,3 miliardi, l’11,% in meno rispetto allo stesso periodo del 2008.

Le tipologie di finanziamento che fanno annotare una netta flessione rispetto agli anni precedenti (vedi tabella sotto riportata) sono i prestiti personali e i prestiti finalizzati, mentre fanno registrare un segno positivo le carte di credito revolving (+ 1,0%) e le cessioni del quinto dello stipendio (+ 10,2%), cioè quelle tipologie di prestito che si fanno per affrontare in maniera più tranquilla i problemi finanziari legati alla quotidianità.

I prestiti finalizzati, con particolare riferimento ai prestiti finalizzati all’acquisto di autoveicoli e motoveicoli (che hanno fortemente risentito della recessione registrata in questo comparto), sono in netto calo rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, facendo registrare un segno negativo (-19,8%) che è in netto contrasto con il trend sempre in crescita degli ultimi anni.

La contrazione dei prestiti finalizzati è certamente una conseguenza diretta della recessione economica. Gli operatori bancari e finanziari, infatti, colpiti dalla crisi finanziaria, sono stati costretti a richiedere maggiori garanzie a fronte dei crescenti rischi di credito (sovraesposizione dei clienti, minori capacità di rimborso, perdite totale del proprio reddito a causa della riduzione dei posti di lavoro, etc.) e ad applicare criteri di merito creditizio più stringenti unitamente ad oneri più consistenti. Le famiglie, di contro, si sono dovute limitare fortemente nei consumi a causa della riduzione del proprio reddito e della propria capacità d’acquisto, rinunciando sovente all’acquisto di beni durevoli. Tutto questo ha provocato un calo dei prestiti finalizzati del 19,8%.

Ad ogni modo, la situazione economica generale italiana ha fatto registrare negli ultimi mesi una ripresa che fa ben sperare per il futuro e che fa supporre che il peggio sia ormai alle spalle e che, finalmente, si può guardare al futuro con rinnovato ottimismo

(NIM – Fonte: Il Sole 24 Ore)

TIPOLOGIA PRESTITI

EROGAZIONI

NUMERO OPERAZIONI

IMPORTO MEDIO PER OPERAZIONE

Gen-Ago 2009

Var (%) rispetto al 2008

Gen-Ago 2009

Var (%) rispetto al 2008

Prestiti personali

€ 13.140.000.000

-12,8 %

1.108.000

-11,4 %

€ 11.400

Prestiti finalizzati

€ 13.124.000.000

-19,9 %

2.499.000

-16,7 %

€ 4.400

Autoveicoli e motocicli

€ 10.370.000.000

-19,8 %

952.000

-15,9 %

€ 10.500

Altri prestiti finalizzati

€ 2.781.000.000

-17,6 %

1.617.000

-15,9 %

€ 1.500

Carte di credito revolving

€ 7.015.000.000

1,0 %

68.276.000

3,7 %

€ 100

Cessione del quinto

€ 3.734.000.000

10,2 %

216.000

6,3 %

€ 18.100

Altro

€ 294.000.000

-38,7 %

154.000

-20,3 %

€ 2.000

Totale

€ 37.307.000.000

-11,8 %

72.253.000

2,5%

 

(NIM – Fonte: Il Sole 24 Ore)

Scarica allegato: Clicca qui per scaricare allegato

Torna all'elenco news

Serietà ed efficienza per i tuoi affari - IlPrestito
ilPrestito è un marchio di NiM Consulting S.r.L. - P.IVA: 02514590807 - Iscr. OAM n. A7892 - ISVAP n. E000287795
Progettazione e sviluppo web: Soluzioni-Internet.eu
Copyright 2009 - 2018 © - Tutti i diritti riservati - Privacy
Valid XHTML 1.0 Transitional  Valid CSS